Le cose che differenziano e distinguono i camini e le caldaie onnivore da tutte le altre caldaie:

gli onnivori per eccellenza siamo noi umani, seguiti poi da diverse specie animali che sono in grado di nutrirsi in modo variegato, ora anche le auto si affacciano sul mercato con funzionamento ibrido (a gas e a benzina, a benzina ed elettriche, etc.) ma i primi come mezzi di trasporto furono i treni semi onnivori: le caldaie della motrice funzionavano a legna, a carbone, etc. Poi c’erano i trattori a testa calda che funzionavano utilizzando diversi tipi di olii di provenienza minerale e con molti di origine vegetale. Non bisogna dimenticare che il primo motore diesel inventato da un ingegnere tedesco, fu alimentato per la prima volta con olio di arachidi…

Ma la grande rivoluzione del riscaldamento domestico ed industriale è dovuta ad una felice intuizione: pensare, progettare, costruire le caldaie onnivore, il tutto dovuto al bisogno di alternativo e sostenibile, che ci ha spinti a trovare e a sperimentare una via diversa dal petrolio il quale è caro ed inquinante e non rinnovabile.

L’esperimento che da me viene praticato da ben 32 anni ha dato dei risultati molto lusinghieri.

Ecco il perché dei camini e delle caldaie onnivore, per la loro praticità e soprattutto perché ci tolgono dalla dipendenza di un solo combustibile e si possono alimentare fino a 112 tipi di combustibili diversi e senza inquinare.

Home Page